Array dei Contraccettivi Sicuro per i Pazienti Con Lupus

Donne in stabile con lupus eritematoso sistemico può utilizzare con relativa sicurezza di una qualsiasi di queste tre forme di controllo delle nascite—un contraccettivo orale combinato, un progestinico solo contraccettivo, o il rame dispositivo intrauterino—secondo i risultati di uno studio che ha mostrato che ogni metodo ha il suo piccolo grado di rischio.

La sicurezza di queste forme di contraccezione è stata valutata in uno studio su 162 donne con lupus eritematoso sistemico lieve e stabile (LES), secondo il Dr. Jorge Sanchez-Guerrero dell’Istituto nazionale di Scienza medica e Nutrizione Salvador Zubiran a Città del Messico e dei suoi associati.

I punteggi dell’indice di attività della malattia SLE media femminile (SLEDAI) erano 6.1 nelle donne in OCs combinato, 6.4 nelle donne che ricevevano pillole di soli progestinici e 5.0 nelle riceventi dello IUD di rame.

La misura primaria dell’outcome era l’attività globale della malattia. Tra gli esiti secondari sono stati i riacutizzazioni della malattia, il tempo mediano alla prima riacutizzazione e gli eventi avversi. L’attività della malattia è stata valutata al basale e a mesi 1, 2, 3, 6, 9, e 12.

Non ci sono state differenze significative nell’attività della malattia tra i tre gruppi (N. Engl. J. Med. 2005;353:2539–49).

Il tempo mediano alla riacutizzazione della malattia è stato di 3 mesi in ciascuno dei tre gruppi. Due donne in ogni gruppo di contraccezione ormonale hanno sviluppato trombosi, per un totale di quattro casi. Ci sono stati cinque casi di infezione grave nel gruppo IUD, due nel gruppo OC e due negli utenti della pillola solo progestinica.

Sebbene tutti e tre i metodi siano relativamente sicuri, le donne in contraccettivi ormonali richiedono uno stretto monitoraggio per il rischio di trombosi, osserva il Dr. Sanchez-Guerrero e i suoi associati.

In un editoriale di accompagnamento, la dottoressa Bonnie L. Bermas, del Brigham and Women’s Hospital di Boston, ha osservato che ci sono una serie di motivi per prescrivere contraccettivi orali nelle donne con LES stabile.

Tra questi ci sono che le gravidanze pianificate durante la remissione portano a risultati migliori; queste donne sono spesso su farmaci teratogeni e richiedono una forma affidabile di controllo delle nascite; e OCs può ridurre la perdita ossea in quelli in terapia glucocorticoide a lungo termine (N. Engl. J. Med. 2005;353:2602–4).

Nel complesso, afferma che i risultati ” supportano l’uso di contraccettivi orali combinati da parte di persone con malattia inattiva o moderatamente attiva e stabile.”