Come la dieta a bassa informazione può triplicare la produttività in 24 ore. – PCA Global

Porre fine alla crescita malsana

Ogni giorno sogniamo i nostri obiettivi. Inseguiamo la crescita in linea con le nostre ambizioni: una promozione o un aumento del 10% dei clienti al mese. Assumiamo prontamente più lavoro ma raramente pensiamo alle conseguenze di farlo, fino a quando circostanze come, carichi di lavoro travolgenti, ci costringono a farlo. Il problema è che siamo così concentrati sull’ottenimento della crescita che prestiamo poca attenzione alla scalabilità dei nostri comportamenti e processi attuali. Possiamo rispondere a 1000 e-mail con la stessa facilità di 100? No. Quanto tempo fino a quando un registro posteriore permanente di e-mail senza risposta e non lette diventa la nostra norma? Molto rapidamente passiamo dall’essere in cima al nostro carico di lavoro a lottare costantemente per mantenere la testa sopra di esso. Non fa per un lavoro felice o una vita lavorativa produttiva, questo è sicuro.

Infobesity e crescita malsana

Per Tim Ferriss, autore di quattro ore di settimana lavorativa, breaking point lo ha colpito quattro anni dopo essere diventato fondatore e CEO della sua azienda highflying Silicon Valley. Dopo quattro anni di clock 7am – 9pm ore, 7 giorni alla settimana e rispondendo a 1.500 e-mail a settimana ha concluso che non poteva più combattere il suo carico di lavoro travolgente in questo modo. Il suo ruolo era sempre più in crescita e i suoi processi e le sue routine erano al 100% non scalabili, infatti stavano a malapena intaccando il suo lavoro. I suoi comportamenti dovevano cambiare perché fisicamente non poteva registrare più ore. Alla luce dell’aumento della sua domanda, ma ostacolato capacità di fornire Ferriss condotto un esperimento. Negli ultimi quattro anni Ferriss si era incatenato alla sua scrivania, aumentato le sue ore, ma ancora sentiva che stava annegando nel lavoro questa volta ha deciso di fare l’esatto contrario.

La dieta a bassa informazione

Ferriss ha deciso di lasciare il suo ufficio e lavorare in remoto da 20 paesi in tutto il mondo. La sua unica regola d’oro era che poteva controllare solo e-mail una volta alla settimana, per 15 mesi. Che cos’è successo? In breve, abbracciando quella che lui chiama la “dieta a bassa informazione” Ferriss ha sfidato la logica delle eccessive culture lavorative. La sua attività non fallì, prosperò. Solo nel primo mese, Ferriss ha visto un aumento dei suoi profitti del 30%.

Perché?

Durante il suo tempo lontano, Ferriss ha identificato le più grandi e più lunghe insidie del lavoratore moderno;

Siamo ghiottoni dell’informazione

La più grande caduta degli individui (e delle imprese) non sta definendo chiaramente gli obiettivi. Se non definisci chiaramente i tuoi obiettivi, tutto sembra importante e cerchi di assimilare tutte le informazioni gettate sulla tua strada ogni giorno. Non solo questo è incredibilmente estenuante, ma è del tutto inefficiente, soprattutto se una gran parte di queste informazioni è irrilevante per i vostri obiettivi critici.

Siamo persone innate pleasers

Cercare di rendere tutti felici – oltre ad essere impossibile – è il modo più sicuro per renderti infelice. Non si dovrebbe sacrificare la qualità del lavoro per il bene della quantità, soprattutto se si desidera ottenere clienti a lungo termine. Allontanando il lavoro può inizialmente non essere una decisione popolare, ma sarete molto più impopolare, a lungo termine, se si produce lavoro di bassa qualità-anche solo una volta!

Passi per raggiungere la dieta a bassa informazione

“L’uomo ragionevole si adatta al mondo; l’irragionevole persiste nel cercare di adattare il mondo a se stesso. Perciò tutto il progresso dipende dall’uomo irragionevole”.

Nel tentativo di smettere di perdere tempo su cose che non riguardavano i suoi obiettivi generali Ferriss ha applicato i seguenti 3 passaggi al suo lavoro. In tal modo è riuscito ad aumentare la sua efficienza del 30%, aumentare la linea di fondo delle sue aziende e raggiungere un sano equilibrio tra lavoro e vita privata.

Se ti senti costantemente sopraffatto da una montagna di lavoro crescente, allora probabilmente è il momento di cambiare anche i tuoi processi.

Passo 1 Diminuire la frequenza

Nel 2005, il King’s College di Londra ha condotto uno studio per esplorare la differenziazione nel QI tra un gruppo di candidati ad alto contenuto di marijuana e un altro gruppo distratto da e-mail e telefoni squillanti. Con una media di 6 punti gli e-mailers hanno fatto peggio degli stoners.

Perché? Le interruzioni causano uno sradicamento psicologico per concentrarsi. Una volta interrotto ci vuole il cervello fino a 45 minuti per ritrovare la concentrazione e riprendere il compito originale. Più di un quarto di ogni periodo 9-5 (28% o 134,4 minuti) viene consumato da tali interruzioni e il 40% delle persone interrotte passa a una nuova attività senza terminare l’attività interrotta. Questo è il modo in cui finiamo con 20 finestre aperte sui nostri computer e nulla completato a 5pm.

Il multi-tasking è un piano folle. Non ha mai funzionato e non lo farà mai. Non solo genera inefficienza, ma ti mette anche a rischio di disturbi cognitivi.

Modi eccellenti per diminuire la frequenza sono;

  1. Dosaggio

Il batch sta pianificando il completamento di attività che richiedono molto tempo ma necessarie a orari prestabiliti, il più raramente possibile. Questo può essere fatto con tutto, dalle e – mail-fatture. Ad esempio, Ferriss consiglia di controllare la posta elettronica solo due volte al giorno. Una volta alle 12 e di nuovo alle 16. Ovviamente, questo è soggetto alla tua carriera e alle sue richieste, ma ricorda che rispondere alle e-mail durante la giornata lavorativa è uno spreco di tempo. Si diventa distratti, ci vuole più tempo per completare le attività che si sono distratti da (in alcuni casi si lascia incompleti) ed è inevitabile che si sarà interrotto da una e-mail significativamente meno importante rispetto al compito attuale si sta tentando di azione.

Passo 2-Diminuire il volume

Non è necessario rispondere ad ogni e-mail. In linea con la convinzione che noi persone preghiamo a nostre spese Ferriss raccomanda le seguenti scelte strategiche per una cassetta postale più efficiente

Imposta le aspettative in modo da non dover rispondere alle e-mail senza domande (o semplicemente non rispondere).

Ferriss consiglia di aggiungere una frase esplicativa al tuo risponditore automatico che recita ” se la tua email non contiene una domanda che richiede una risposta, per favore non offenderti se non rispondo con una e-mail. Questo è quello di mantenere avanti e indietro un minimo per entrambi! Non esitate a chiamare il mio telefono se avete bisogno di una conferma o qualsiasi altra cosa.

Se fai una domanda, includi le istruzioni “if then” per prevenire avanti e indietro.

Ad esempio, “Caro John, sono arrivati i documenti di presentazione? Se è così si prega di dare loro di… se non si prega di contattare Sally su 555-555.”Questo massimizza l’efficienza ed elimina la maggior parte delle domande di follow-up. Prendi l’abitudine di considerare cosa “se..quindi ” può essere utilizzato in qualsiasi e-mail in cui fai una domanda.

Passo 3-Aumentare la velocità

Con l’uso della scienza, è possibile aumentare la velocità di lettura di almeno il 200%. La lettura non è un processo lineare ma una serie di salti (saccadi) e istantanee indipendenti (fissazioni). La velocità di lettura aumenta, nella misura in cui si riduce il numero e la durata delle fissazioni, per riga. Questa è la scienza della velocità di lettura in una sola frase. Di seguito è riportato un diagramma esplicativo di Ferriss.

Lettura della velocità spiegata per la dieta a bassa informazione

Siamo sottoposti a una quantità travolgente e crescente di distrazioni quotidiane. Impara a riconoscere e combattere l’impulso informativo. La maggior parte delle interruzioni ci impediscono di progredire compiti più importanti. Avere una serie di regole e routine da seguire ti aiuta a tenerti lontano dalle distrazioni. Questo è ciò che la dieta a bassa informazione cerca di ottenere. Concentrati sull’essere produttivo piuttosto che occupato: la tua vita cambierà in meglio.

Mentre alcuni dei suggerimenti di Ferriss possono sembrare troppo selvaggi per il tuo posto di lavoro. Va ricordato che senza cambiare tutto rimane lo stesso if se si soffre di carichi di lavoro crescenti e di ore decrescenti, è certamente il momento di cambiare i processi.

Scopri altre cose da Tim Ferriss qui