Coronavirus: Lama di fornire la chiave per la terapia immunitaria

Lama (c) Università di Reading
la didascalia dell’Immagine alpaca e Lama sono evoluti gli anticorpi che gli scienziati ‘re-ingegnerizzare’ in laboratorio

Come Fifi la lama mastica l’erba di un pascolo di Lettura, il suo sistema immunitario ha fornito il modello per un coronavirus trattamento di svolta.

Gli scienziati del Rosalind Franklin Institute del Regno Unito hanno utilizzato gli anticorpi appositamente evoluti di Fifi per effettuare una terapia di potenziamento immunitario.

Il risultante “cocktail anticorpale” Covid-specifico basato su lama potrebbe entrare negli studi clinici in pochi mesi.

Lo sviluppo è pubblicato su Nature Structural and Molecular Biology.

Si tratta di anticorpi di lama “ingegnerizzati”, che sono relativamente piccoli e molto più semplicemente strutturati degli anticorpi nel nostro sangue. Che le dimensioni e la struttura significa che possono essere “ridisegnati” in laboratorio.

Sblocco del coronavirus

Il professor James Naismith, direttore del Rosalind Franklin Institute – e ricercatore principale – ha descritto la tecnica come simile al taglio di una chiave che si adatta al blocco del coronavirus.

“Con gli anticorpi del lama, abbiamo chiavi che non si adattano perfettamente – andranno nella serratura ma non gireranno tutto il giro”, ha detto.

” Quindi prendiamo quella chiave e usiamo la biologia molecolare per lucidarne i pezzi, finché non abbiamo tagliato una chiave che si adatta.”

Come il sangue di lama potrebbe aiutare a combattere il coronavirus. 1. Goccia di sangue prelevata da lama 2. I ricercatori identificano anticorpi che mostrano un legame debole con il virus 3. Gli anticorpi debolmente leganti sono progettati per creare nuovi nanobodies che si legano strettamente 4. Nuovi nanobodies si legano al picco del virus, bloccandolo 5. Il virus non può entrare nelle cellule umane e viene neutralizzato
spazio bianco

Gli anticorpi fanno parte di ciò che è noto come sistema immunitario adattativo; sono molecole che si trasformano essenzialmente in risposta a un virus o batteri invasori.

“Poi se si ottiene re-infettato,” ha spiegato il Prof Naismith, “il vostro corpo cerca qualsiasi con anticorpi bloccati intorno a loro e li distrugge.”

Questo tipo di terapia immunitaria aumenta essenzialmente il sistema immunitario di una persona malata con anticorpi che si sono già adattati al virus.

Ci sono già prove che il sangue ricco di anticorpi, prelevato da persone che si sono recentemente riprese dal coronavirus, potrebbe essere usato come trattamento. Ma il trucco chiave con questa terapia anticorpale lama-derivato è che gli scienziati possono produrre anticorpi coronavirus-specifici per ordinare.

La piccola parte re-ingegnerizzata dell’anticorpo lama è anche conosciuta come nanobody, ha detto il prof Naismith.

I ricercatori del Rosalind Franklin Institute
Didascalia immagine I ricercatori mirano a testare i loro nanobodies realizzati in laboratorio in studi su animali questa estate

“In laboratorio, possiamo creare nanobodies che uccidono il virus vivo estremamente bene-meglio di quasi tutto ciò che abbiamo visto”, ha aggiunto. “Sono incredibilmente bravi a uccidere il virus in cultura.”

I nanobodies lo fanno legando – o bloccandosi su – ciò che è noto come la “proteina spike” all’esterno della capsula virale; disabilitare quel picco impedisce di accedere alle cellule umane.

Llama pharma

“Essenzialmente, stiamo facendo in laboratorio ciò che tutti i sistemi immunitari fanno nel corpo”, ha spiegato il prof Naismith.

” E possiamo farlo molto rapidamente, quindi se il virus cambia improvvisamente, o otteniamo un nuovo virus, possiamo progettare nuovi nanobodies in laboratorio.”

Il team mira a testare la sua terapia prospettica in studi su animali questa estate, al fine di iniziare gli studi clinici più avanti nell’anno.

Segui Victoria su Twitter