FACTSHEET: Motion-103

IMPACT: Motion-103 è una mozione non vincolante introdotta dal deputato liberale Iqra Khalid nel dicembre 2016. Invita il governo canadese a condannare l’islamofobia e riconoscere la necessità di “sedare il clima pubblico di paura e odio”. La mozione è passata a marzo 2017.

Nel dicembre 2016, il deputato canadese Iqra Khalid ha introdotto Motion-103 (M-103) in risposta al crescente clima di paura e odio. Il 23 marzo 2017, il parlamento canadese ha approvato M-103 con un margine di voto 201-91. La mozione invita il parlamento canadese a “condannare l’islamofobia” e ” chiede a una commissione parlamentare di avviare uno studio su come il governo potrebbe affrontare la questione, con raccomandazioni a metà novembre.”

Gran parte del dibattito che circonda la mozione si è concentrato sulla parola “Islamofobia.”Saskatchewan conservatore MP David Anderson ha osservato la mancanza di una definizione coerente ha reso il movimento difficile da capire e valutare. Il giornalista Tarek Fatah, che ha paragonato il multiculturalismo a una droga, ha dichiarato che includere le parole ” denunciare l’islamofobia “nella mozione” violerebbe il diritto inalienabile dei canadesi musulmani di criticare la nostra religione.”Inoltre, il leader del partito del Partito Popolare del Canada, Maxime Bernier, ha affermato che la mozione “minaccerebbe seriamente la libertà di parola” e ha dichiarato che si opporrà alla mozione a meno che “non sia modificata per rimuovere la parola ‘islamofobia.”

A febbraio 2017, la CBC ha riferito che il deputato conservatore Anderson ha proposto una contro-mozione nel giorno dell’opposizione, che “rispecchia M-103 ma rimuove la parola’ islamofobia ‘e invece invita il governo a’ condannare tutte le forme di razzismo sistemico, intolleranza religiosa e discriminazione di musulmani, ebrei, cristiani, sikh, indù e altre comunità religiose.”

Nel febbraio 2017 su Twitter, la deputata conservatrice Kellie Leitch ha invitato le persone a sostenere la sua petizione per opporsi all’M-103. MP Leitch ha suggerito che M-103 è stato “individuando l” Islam per un trattamento speciale.”

I critici hanno anche affermato che la mozione creerebbe un percorso per modifiche legislative in conformità con la “legge della Sharia”, nonostante il fatto che la mozione non richieda aggiunte legislative.

Un rapporto di marzo 2017 pubblicato dal Tessellate Institute, un istituto di ricerca senza scopo di lucro che esplora e documenta le esperienze vissute dai musulmani in Canada, ha analizzato le 50 parole più usate nei tweet contenenti “#M103″ dal 12 febbraio alla sera del 15 febbraio su Twitter. L’analisi ha rilevato che ” molti dei tweet comunicavano un sospetto irrazionale, pauroso e infondato nei confronti dei musulmani e il posto dell’Islam nella società canadese dipingendo l’Islam come monolitico, violento, ideologico e come una minaccia per i valori occidentali.”

In un articolo di CBC news di febbraio 2017, la giornalista Kathleen Harris ha notato che Khalid aveva ricevuto oltre” 50.000 email ” in risposta all’introduzione di Khalid della mozione. L “articolo ha osservato che molte delle e-mail inclusi” discriminazione palese o minacce dirette.”Quando si discuteva di queste e-mail, Khalid ha dichiarato che doveva chiedere al suo” staff di bloccare l’ufficio dietro di me mentre ora temo per la loro sicurezza…ho chiesto loro di non rispondere a tutte le telefonate in modo che non sentano le minacce, gli insulti e l’incredibile quantità di odio urlato a loro e a me stesso.”

Nel febbraio 2017 durante una sessione del parlamento della Camera dei Comuni, Khalid ha letto alcune delle mail di odio che ha ricevuto a seguito del suo sostegno per M-103. Alcune delle e-mail leggere, “Bruceremo le vostre moschee, draper capo musulmano,” e “Ucciderla ed essere fatto con esso. Sono d’accordo che sia qui per ucciderci. Lei è malata e ha bisogno di essere deportata.”

Manifestazioni in tutto il Canada si sono svolte in segno di protesta contro la mozione della Canadian Coalition for Concerned Citizens, un gruppo che in precedenza aveva tenuto ” manifestazioni anti-musulmane mensili, annunciate come proteste in difesa della libertà di parola.”Un articolo della CBC ha riferito che piccoli contingenti di soldati di Odino e PEGIDA, descritti dall’articolo come “propaggini di movimenti di strada europei di estrema destra”, erano presenti alle manifestazioni. La più grande protesta è stata organizzata da La Meute, descritta dall’articolo della CBC come “un gruppo online che crede che l’Islam radicale sia in aumento in Quebec.”

I sostenitori della mozione includevano Arif Virani, membro del Parlamento di Parkdale–High Park, che dichiarò: “Sulla scia dell’orribile attacco terroristico alla moschea in Quebec we dobbiamo affrontare l’aumento dell’odio che stiamo osservando. Per superare questo tipo di discriminazione anti-musulmana dobbiamo chiamarla per nome: Islamofobia.”

In risposta allo studio richiesto da M-103, nel febbraio 2018, il Comitato permanente del Patrimonio canadese ha presentato il suo rapporto alla Camera dei Comuni. Il rapporto ha pubblicato 30 raccomandazioni, tra cui chiedendo al governo di “assumere un forte ruolo di leadership per condannare attivamente il razzismo sistemico e la discriminazione religiosa, tra cui l” islamofobia.”Inoltre, il rapporto raccomanda al governo di designare il 29 gennaio come Giornata nazionale della memoria e dell’azione sull’islamofobia.

Nell’ottobre 2016, la Camera dei Comuni ha adottato una mozione anti-islamofobia con consenso unanime come petizione e411. La petizione è stata sponsorizzata dal deputato Frank Baylis e presentata dal leader del Nuovo Partito Democratico, Thomas Mulcair. La mozione è passata tranquillamente e non ha incontrato la stessa resistenza di M-103; tuttavia, è stata presentata a dicembre 2016. Un articolo dell’Huffington Post ha osservato che la differenza tra la petizione e411 e la mozione di MP Khalid era che Khalid ha richiesto uno studio sulla discriminazione religiosa e la raccolta sistematica di dati sui crimini d’odio in Canada.