Luna Mansion Restaurata

Circa 20 miglia a sud di Albuquerque, una villa coloniale meridionale si trova su un angolo di strada trafficata nel villaggio di Los Lunas. L’edificio sembra un po ‘ fuori luogo, non solo in questa piccola città, ma nel New Mexico.

Il Luna Mansion (110 Main St. SW a Los Lunas), con il suo arredamento vittoriano e ampie vetrate, ha riaperto come ristorante circa cinque anni fa con nuovi proprietari, un nuovo menu e un interno meravigliosamente restaurato.

Come è finita una villa coloniale del sud sul Rio Grande? Come gran parte della storia del New Mexico, ha a che fare con le ferrovie. Nel 1881, il futuro sito di Luna Mansion faceva parte di un accordo fondiario tra la AT&SF Railway e Don Antonio Jose Luna. In cambio di dare alla ferrovia un diritto di passaggio attraverso la sua grande hacienda, la ferrovia gli costruì una nuova casa di suo disegno. Ha scelto southern colonial. Tuttavia, in un cenno ai materiali locali, dietro lo stucco ci sono pareti di adobe e terroni — blocchi tagliati dal terreno erboso delle zone umide e essiccati al sole.

Generazioni di due delle famiglie più potenti del Nuovo Messico — i Lunas e gli Oteros — hanno occupato questa residenza distintiva. La storia è stata scritta all’interno di queste mura. In effetti, gran parte della Costituzione del nostro stato è stata redatta nella stanza al piano di sopra. Ma c’è di più.

Il primo residente a tempo pieno della villa, Tranqulino Luna, era un senatore territoriale. Maximilliano Luna era un capitano in Rough Riders di Theodore Roosevelt. Manuel B. Otero fu governatore territoriale dal 1897 al 1906. Il naturalista pioniere Aldo Leopoldo fu un ospite frequente qui. Anche i proprietari di oggi, la famiglia Torres, hanno antenati che hanno trascorso un decennio vivendo nella villa circa 100 anni fa.

Ma fu nel 1920 che Josefita Manderfield Otero, il cui padre, William R. Manderfield, fondò il Santa Fe New Mexican, rimodellato il palazzo in quello che è oggi. Aggiunse un solarium e sollevò il portico e le sue colonne svettanti.

Questo ci porta ad un’altra caratteristica della villa: si dice che sia infestata. E uno degli spettri più frequentemente visti è quello di Josefita Manderfield Otero.

In questi giorni, il Luna Mansion è elegante e pronto per le vacanze. Pranzo c’è una vera delizia per i sensi. Il brunch della domenica fa un bel po ‘ di auto, soprattutto arrivando tramite N. M. Highway 314. Controllo www.lunamansion.com per ore, menu e prezzi.

Jon Knudsen è un collaboratore regolare di dukecityfix.com e ospite occasionale sul New Mexico di Channel 5 In Focus. Email lui a [email protected]