Lymphadenoma delle ghiandole salivari: Una nuova classificazione basata sull’immunoistochimica confronto di benigni e maligni linfoepiteliale neoplasie

Background e obiettivi: Non sebacee lymphadenoma è un linfoepiteliale benigna neoplasia della ghiandola salivare, elencati nel 2005 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel loro classificazione della testa e del collo tumori. Sono state riportate diverse caratteristiche istologiche dei componenti linfoepiteliali tra linfoadenomi non sebacei. Proponiamo di caratterizzare specificamente i linfoadenomi non sebacei esaminando il loro profilo immunoistochimico. Metodi: campioni di tessuto fissati alla formalina e incorporati in paraffina di sei neoplasie linfoepiteliali benigne e due maligne della ghiandola salivare sono stati esaminati istologicamente e i loro immunoprofili per CK5/6, CK7, CK19, p63, actina muscolare liscia, calponina, p53 e Ki‐67 sono stati confrontati. Risultato: La nostra serie di linfoadenomi, sia sebacei che non sebacei, mostrava una gamma di componenti epiteliali. Il linfoadenoma non sebaceo con una componente epiteliale indifferenziata e il linfoadenoma non sebaceo con una componente epiteliale squamosa hanno mostrato espressioni CK5/6 diffuse simili, CK7 focale e CK19 citoplasmatiche periferiche. Tuttavia, il linfoadenoma non sebaceo con una componente epiteliale duttale e il linfoadenoma sebaceo hanno mostrato espressioni CK5/6 basali, CK7 diffuse e CK19 citoplasmatiche omogenee. Conclusione: Sulla base delle caratteristiche istologiche e immunoistochimiche, suggeriamo una nuova sottotipizzazione di neoplasie linfoepiteliali benigne. Le neoplasie linfoepiteliali benigne potrebbero essere classificate come (i) linfoepitelioma con o senza differenziazione squamosa; (ii) linfoadenoma con o senza differenziazione sebacea; o (iii) Linfoadenoma tumorale Warthin con differenziazione oncocitica.