M29 Donnola

La M29 Donnola era un veicolo cingolato che è stato costruito da Studebaker e utilizzato dagli Stati Uniti durante la seconda Guerra Mondiale.

  • 1 Descrizione
  • 2 Varianti
  • 3 Storia
  • 4 Riferimenti

Descrizione

aveva un M6-170 Campione del motore in grado di spingere a velocità fino a 58 km/h. La M29, inoltre, aveva un equipaggio di uno e non aveva alcun armamento, né armatura di protezione.

Potrebbe trasportare un massimo di 453.5 kg di carico e aveva un peso di 1.632, 9 kg. L’M29 aveva anche un piccolo perno che gli permetteva di trainare l’artiglieria. L’affidabilità dell’M29 era molto alta. La lunghezza della donnola era di 3,1 metri e l’altezza era di 1,7 metri.

Varianti

Una donnola M29 in Belgio, 1944.

L’M29 aveva diverse varianti, ma la prima era l’M29C, che era anfibio e aveva un equipaggio aumentato di quattro. I serbatoi galleggianti sono state le uniche modifiche apportate aloriginale M29, oltre al fatto che era destinato a trasportare passeggeri extra. L’M29C Type A, insieme alle altre varianti, aveva un nuovo armamento di un fucile senza rinculo da 20 mm.

L’unica differenza tra l’M29C Type A e B era che invece del fucile senza rinculo montato al centro, era montato nella parte posteriore. Il Type C aveva un M3 AT Gun (37mm) montato al posto di un fucile senza rinculo. Alcuni dei primi modelli della donnola sono stati designati M28, non M29.

Storia

Originariamente l’M29 è stato sviluppato per attaccare impianti di acqua pesante in Norvegia, poiché l’acqua pesante era necessaria per le bombe atomiche. La piccola pressione al suolo dell’M29 gli permetteva di passare attraverso i campi minati senza far partire la maggior parte delle mine anti-veicolo. Studebaker si mise subito al lavoro su questa sfida e aveva un prototipo in meno di 40 giorni.

L’M29 è stato utilizzato principalmente come vettore cargo e talvolta anche dalla US Signal Corps. Oltre 15.000 furono costruiti dalla studebaker durante la guerra. Gli ultimi carri armati di questo tipo erano in servizio, ironia della sorte, con la Norvegia, l’area per cui erano stati fatti.