Malattia di Lyme associata con fibromialgia

Obiettivo: Per descrivere i risultati clinici e di laboratorio, nonché i risultati del trattamento in pazienti con malattia di Lyme associata con fibromialgia.

Design: Studio di coorte osservazionale. La durata media dell’osservazione è stata di 2,5 anni (intervallo da 1 a 4 anni).

Ambito: Diagnostica malattia di Lyme clinica in un ospedale universitario.

Pazienti: Di 287 pazienti visti con la malattia di Lyme durante un 3.periodo di 5 anni, 22 (8%) hanno avuto fibromialgia associata a questa malattia e 15 (5%) hanno partecipato allo studio osservazionale.

Misurazioni: Sintomi e segni di fibromialgia, test immunodiagnostici per la malattia di Lyme, e test di funzione neurologica.

Risultati: Il 15 pazienti, 9 sviluppato dolore muscoloscheletrico diffuso, punti teneri, disestesie, difficoltà di memoria, e debilitante fatica una durata media di 1.7 mesi dopo la malattia di Lyme precoce; i restanti sei pazienti hanno sviluppato tali sintomi durante il corso di artrite di Lyme. Al momento della nostra valutazione, in ritardo nel corso della loro malattia, 11 pazienti avevano risposte anticorpali immunoglobuline (Ig) G positive a Borrelia burgdorferi mediante saggio immunoassorbente legato all’enzima (ELISA), uno aveva un Western blot positivo e i tre pazienti sieronegativi avevano risposte immunitarie cellulari positive agli antigeni borreliali. Quattro pazienti hanno avuto analisi anormali del liquido cerebrospinale che hanno mostrato un livello elevato di proteine, una leggera pleocitosi o la produzione di anticorpi intratecali alla spirocheta. I segni della malattia di Lyme risolti con la terapia antibiotica, di solito ceftriaxone per via endovenosa, 2 g/d per 2 a 4 settimane, tranne che in un paziente con persistente gonfiore del ginocchio. Tuttavia, 14 dei 15 pazienti hanno continuato ad avere sintomi di fibromialgia. Attualmente, solo un paziente è completamente asintomatico.

Conclusioni: La malattia di Lyme può innescare la fibromialgia, ma gli antibiotici non sembrano essere efficaci nel trattamento della fibromialgia.