Taylor, Lucy Hobbs (1833-1910)

Americana che è diventata la prima donna con una laurea in odontoiatria al mondo. Nato Lucia Beaman Hobbs, probabilmente, nella Contea di Franklin, piuttosto che Clinton County, New York, il 14 Marzo, 1833; morì a Lawrence, in Kansas, il 3 ottobre 1910; sepolto in Oak Hill Cemetery, Lawrence, Kansas, la figlia di Lucia (Beaman) Hobbs e Benjamin Hobbs; frequenta Franklin Accademia, Malone, New York, 1845-49; Ohio College of Dental Surgery, D. D. S., 1866; sposato James MyrtleTaylor, a Chicago, Illinois, il 24 aprile 1867 (morto nel dicembre 14, 1886); niente figli.

Premi:

membro della Iowa State Dental Society (1865) e dello Stato dell’Illinois Dental Society (1866); prima donna Nobile Grand di Laurea, Rebecca Lodge Indipendente Ordine degli Odd Fellows, Lawrence, Kansas; Degno Matrona di Ada Capitolo dell’Ordine della Stella polare, Lawrence, Kansas; il presidente della repubblica Club, Lawrence, Kansas.

Iscritto alla Franklin Academy, Malone, New York (1845); laureato alla Franklin Academy (1849); trasferito a Cincinnati, Ohio (1859); è stata rifiutata l’ammissione all’Eclectic College of Medicine (1859); era stata negata l’ammissione al College dell’Ohio di Chirurgia Dentale (il 1859 e il 1861); aperto la pratica in Cincinnati (1861); aperto la pratica in Bellevue (Iowa), (1861); apertura pratica a McGregor, Iowa (1863); laurea presso la Ohio College of Dental Surgery (1866); è stata la prima donna ad indirizzo uno stato dental association (luglio 1866); si trasferì a Chicago, Illinois (1866); eletto alla Illinois State Dental Society (1866); aperto la pratica di Chicago (1866); trasferito a Lawrence, Kansas (dicembre 1867); apertura pratica a Lawrence, in Kansas (1867); iscritto Rebecca Lodge Indipendente Ordine degli Odd Fellows (1871); unito Adah Capitolo dell’Ordine della Stella Orientale (1875); è andato in semiretirement (1886); in pensione (1907).

L’ambizione originale di Lucy Hobbs Taylor era quella di diventare un medico. Per una donna a metà del 1800, tuttavia, le opportunità educative in medicina erano quasi inesistenti. Nel 1830, era necessaria una licenza per praticare la medicina in tutti gli stati tranne tre in America. Pertanto, i collegi medici esercitavano un’influenza crescente nell’esclusione delle donne dalla scienza. Tuttavia, Taylor ha dimostrato una forte determinazione per ottenere una formazione medica e entrare in qualche ramo delle professioni sanitarie.

Lucy Hobbs Taylor nacque in una capanna di legno il 14 marzo 1833. Il suo luogo di nascita è variamente elencato come Franklin o Clinton contee, New York. La settima di dieci figli, era la figlia di Lucy Beaman Hobbs e Benjamin Hobbs, che si era trasferito dal New England a New York diversi anni prima. Quando Taylor aveva solo dieci anni, sua madre morì. Benjamin Hobbs successivamente sposò sua cognata Hannah Beaman, ma anche Hannah morì improvvisamente poco dopo il matrimonio. Come risultato, Lucy e suo fratello Thomas sono stati iscritti alla Franklin Academy, una scuola residenziale a Malone, New York. Lì ha ricevuto la sua educazione formale. Taylor si dimostrò un buon studente e si laureò nel 1849.

Dopo la laurea, Lucy Taylor ha preso un posto di insegnamento presso la scuola pubblica di Brooklyn, Michigan, dove ha insegnato per dieci anni. Quando non insegnava, frequentava la locale debating society, spelling bees e cantava nel coro. A Brooklyn, Taylor incontrò il medico della città e lo convinse a darle lezioni di fisiologia e anatomia. Su suo suggerimento, ha tentato di iscriversi al College Eclettico di Medicina a Cincinnati, Ohio, dove è stato riferito che le donne erano benvenute come studenti. Come ha notato Caroline Bird, l’Eclettico College of Medicine era “una delle scuole mediche proprietarie che ammontavano a mulini di diploma.”Al suo arrivo a Cincinnati nel 1859, tuttavia, Taylor scoprì che la sua domanda di ammissione era stata negata a causa del suo sesso. Anche se Elizabeth Blackwell era diventata la prima donna americana a ricevere una laurea in medicina dieci anni prima, vecchi pregiudizi ancora prevalso.

Tuttavia, Charles A. Cleaveland, professore di materia medica e terapeutica presso l’Eclectic College of Medicine, ha accettato di tutor Taylor privatamente. Era stato un venditore di attrezzature mediche prima di essere invitato a insegnare al college. Quando l ” istruzione privata che Taylor ha ricevuto da Cleaveland la portò non più vicino al suo obiettivo di diventare un medico, ha suggerito che lei perseguire una carriera in odontoiatria, un campo più accessibile alle donne. I dentisti non erano tenuti a fare visite a casa, le disse, né era necessario avere una licenza per praticare nello stato dell’Ohio.

I contemporanei non consideravano l’odontoiatria una professione. Invece, odontoiatria è stato pensato come un mestiere. Dati gli standard di igiene orale al momento, questo non è sorprendente. Scrive Uccello:

Tranne che nelle città, a nessuno importava molto dell’aspetto dei denti, e se marcivano, quasi chiunque poteva tirarli fuori. Come predicatori e fotografi, che a volte tiravano i denti sul lato, i primi dentisti servivano le aree rurali scarsamente popolate viaggiando di città in città, portando con sé i loro strumenti. Nel caso dei dentisti, questi erano solitamente limitati a un file, alcuni escavatori, una fiala di mercurio e monete d’argento per fare otturazioni. Molte persone consideravano i dentisti poco migliori degli uomini di medicina brevettuale che percorrevano le stesse rotte.

A quel tempo, i dentisti dell’Ohio stavano tentando di organizzare un college of dentistry, simile a quello dei loro colleghi medici. Le scuole di odontoiatria non erano ancora affiliate alle università e mantenevano uno status indipendente. Una volta fondata, l’Ohio College of Dental Surgery rifiutò la richiesta di ammissione di Taylor.

Dopo qualche persuasione, tuttavia, Jonathan Taft, decano del college, accettò di insegnare Taylor privatamente per tre mesi. Da parte sua, Taylor ha trovato Taft “un convinto sostenitore del diritto delle donne di studiare e perseguire la sua professione.”Inoltre, ha notato che Taft era un fondatore dell’American Dental Association, ed era” probabilmente il dentista più illustre che practiced abbia mai praticato a Cincinnati.”Dopo aver dimostrato se stessa a Taft, Taylor è stato accettato come apprendista di un dentista in uno studio privato, il dottor Samuel Wardle, si è laureato presso l’Ohio College of Dental Surgery. Si era già avvicinata a diversi altri dentisti, tra cui il Dr. George Watt di Xenia, Ohio. Watt ha rifiutato di portarla su, come ha scritto “per ragioni al di là di control controllo.”

Anni dopo, Taylor ha ricordato in terza persona la difficoltà che ha dovuto affrontare nel garantire un apprendistato. Nell’autunno del 1859, apparve nell’orizzonte occidentale una nuvola “non grande come la mano di un uomo, perché era la mano di una giovane ragazza, alzata in appello all’uomo, for per l’opportunità di entrare in una professione dove poteva guadagnarsi il pane, non solo con il sudore della fronte, ma anche con l’uso del cervello. La nuvola anche se piccola era portentosa. Ha colpito il terrore nei cuori della comunità, in particolare la parte maschile di esso. Tutte le innovazioni causano commozione. Questo non ha fatto eccezione. La gente rimase stupita quando seppe che una giovane ragazza aveva finora dimenticato la sua femminilità da voler studiare odontoiatria.”

ha conquistato pregiudizi e precedenti e ha preparato la strada per le donne a diventare praticanti della scienza e dell’arte dell’odontoiatria.

—Ralph W. Edwards

Da Wardle, Taylor apprese le basi dell’odontoiatria, compreso l’uso dell’anestesia e la costruzione di denti falsi. Di notte, si sosteneva prendendo in cucito. Inoltre, studiò anatomia, igiene e fisiologia, mentre si occupava dell’ufficio di Wardle e della pulizia dei suoi strumenti. Taylor ha imparato a estrarre i denti e a fare otturazioni e impronte dentali. Wardle, ha osservato, ha reso possibile “per le donne di entrare nella professione. Era per noi quello che la regina Isabella era per Colombo.”

Con il suo apprendistato completato, Taylor fece nuovamente domanda per l’ammissione all’Ohio College of Dental Surgery nel marzo 1861. Anche uno studente della Liberia ha fatto domanda al college. La risoluzione approvata dal collegio ha parlato da sola. “Con un voto di quattro contro due non sarebbero state ricevute né donne, né uomini di origine africana.”Come ha ricordato Taylor:

Non c’era un college negli Stati Uniti che mi avrebbe ammesso, e nessuna quantità di persuasione potrebbe far cambiare idea. Per quanto ne so, sono stata la prima donna che avesse mai preso l’istruzione di un tutor privato.

Imperterrita, ha preso il consiglio di Wardle e ha aperto il suo ufficio a Cincinnati. La concorrenza era rigida. Nel giro di poche settimane di apertura per affari, ha chiuso le sue porte. L’inizio della guerra civile la privò della clientela necessaria per rendere la sua pratica un successo.

Taylor prese in prestito dei soldi e partì per l’Occidente, aprendo un ufficio a Bellevue, Iowa. La curiosità della popolazione locale è stata suscitata dalla presenza di un dentista femminile. In un anno, ha rimborsato il prestito e salvato $100, investendo i profitti in una poltrona odontoiatrica. Con il suo secondo anno, Taylor aveva guadagnato abbastanza soldi per dotare completamente il suo ufficio con moderni strumenti dentali.

Alla ricerca di pascoli ancora più verdi, si è poi trasferita a McGregor, Iowa, una fiorente città di mercato con saloon, case da gioco e un traghetto a vapore. L’atmosfera boomtown tradotto in una pratica prospera. Durante il suo primo anno in McGregor, Taylor ha guadagnato $3.000, non una somma trascurabile per il tempo. Mentre la sua reputazione si diffondeva in tutto lo stato, era in grado di addebitare tasse più elevate.

Il 19 luglio 1865, Taylor fu invitato a una sessione della neonata Iowa State Dental Society dal Dott. Luman Chiesa Ingersoll, successivamente il primo decano di odontoiatria presso la State University of Iowa. Nel dare il benvenuto Taylor come membro della società, Ingersoll ha dichiarato:

La professione di odontoiatria … non ha nulla nelle sue attività estranee agli istinti delle donne, e d’altra parte, presenta in quasi tutti i candidati alle operazioni, un soggetto che richiede una considerazione gentile e benevola della natura più raffinata e femminile.

Taylor è stata la prima donna nella storia americana ad essere riconosciuta da un tale corpo. L’ammissione alla Iowa State Dental Society l’ha aiutata ad ottenere l’accettazione con il conservatore Ohio College of Dental Surgery nel 1865. Dopo sei anni di rifiuto professionale, è stata finalmente riconosciuta dai suoi coetanei. “Sono andato in Iowa per iniziare la pratica”, ha ricordato, ” e ho avuto un tale successo che i dentisti dello Stato hanno insistito sul fatto che avrei dovuto essere autorizzato a frequentare il college. I loro sforzi prevalsero, e mi sono laureata presso l’Ohio Dental College di Cincinnati nella primavera del 1866—la prima donna al mondo a prendere un diploma da un college dentale.”

Taylor è stato ammesso alla classe senior dell’Ohio College of Dental Surgery. Il corso consisteva in quattro mesi di studio, una tesi sulla scienza dentale, la costruzione di una coppia di denti falsi, e gli esami. Ha scritto il professor Jonathan Taft:

Era una donna di grande energia e perseveranza, studiosa nelle sue abitudini, modesta e senza pretese; aveva il rispetto e la considerazione gentile di ogni membro della classe e della facoltà. Come operatore non è stata superata dai suoi associati. La sua opinione è stata chiesta e la sua assistenza richiesta in casi difficili, quasi ogni giorno dai suoi compagni di studio. E anche se la classe di cui faceva parte era una delle più grandi mai presenti, eccelse tutte le precedenti in buon ordine e decoro—una condizione in gran parte dovuta alla presenza di una signora. Nell’esame finale non era seconda a nessuno.

Il 21 febbraio 1866, Lucy Taylor divenne la prima donna al mondo a diventare medico di Chirurgia dentale. Il Dr. James Truman del Pennsylvania College of Dental Surgery si è rallegrato che l’odontoiatria ” abbia accolto una donna.”La gioia non era universale, tuttavia. Nel numero di aprile 1866 del Dental Times, il Dr. George T. Baker scrisse: “Le donne dovrebbero essere incoraggiate ad entrare nella professione dentale? Io sostengo che non dovrebbero…. La stessa forma e struttura della donna la inadatta ai suoi doveri…. La sua esecuzione sarebbe, in determinate circostanze, essere assistito con grande pericolo.”

Mentre gli uomini discutevano sull’idoneità delle donne come dentisti, Taylor trasferì la sua pratica a Chicago. Nel maggio 1866, fu eletta alla Illinois State Dental Society. Nel mese di luglio, ha viaggiato a Burlington, Iowa, dove si è rivolta alla Iowa State Dental Society. In ancora un altro primo, Taylor è diventata la prima donna a tenere una conferenza ad un ” associazione dentale stato. Il suo lavoro si occupava degli usi della pressione del martello, piuttosto che della pressione della mano, nel riempimento delle cavità.

A Chicago, Lucy incontrò James Myrtle Taylor, un veterano della guerra civile che lavorava come pittore nel negozio di manutenzione ferroviaria di Chicago e Northwestern. Dopo il loro matrimonio nel 1867, James Taylor divenne presto apprendista di sua moglie, un’interessante inversione di ruoli. Era comune per le mogli fare l’apprendista con i loro mariti nei mestieri, poiché era un modo economico per portare mani esperte in un’impresa familiare. James Taylor avrebbe imparato la sua professione a costi minimi. Come uomo, sarebbe facile per lui diventare un professionista autorizzato.

Quel novembre, Taylor vendette il suo studio di Chicago a Edmund Noyes, e la coppia si trasferì a Lawrence, Kansas, a dicembre. I nuovi arrivi si stavano riversando nello stato e i dentisti erano molto richiesti. Taylor sentiva una particolare affinità per la frontiera americana. Come ha scritto, ” Sono un newyorkese di nascita, ma amo il mio paese adottato—l’Occidente.”Insieme i Taylor hanno aperto una pratica. Mentre James ha preso pazienti di sesso maschile, Lucy catering per donne e bambini; si è specializzata anche in denti falsi. La partnership commerciale dei Taylors era redditizia e la loro pratica divenne una delle più grandi dello stato del Kansas.

Nel 1886, il Drs. J. M. e Lucy H. Taylor presero “piacere nell’annunciare ai loro molti amici e mecenati a Lawrence” che stavano espandendo la loro pratica. “Associato con loro nella professione dentale,” è andato l’annuncio, era ” Dr. L. M. Mathews, di Ft. Scott, ampiamente noto alla professione, come uno dei migliori operatori in occidente equ eguagliato da pochi, e eccelleva da nessuno nel lavoro d’oro, sia operativo che meccanico.”L’espansione della pratica, tuttavia, non è stata semplicemente una decisione aziendale. La salute del marito di Taylor era da tempo in declino. Il 14 dicembre 1886, James morì e Lucy Taylor andò in semi-pensione. Anche se ha continuato a praticare, ha preso solo abbastanza pazienti, come ha commentato ,” per tenerla fuori dal male.”

Negli anni successivi, Taylor dedicò gran parte del suo tempo all’appartenenza alla Loggia Rebekah dell’Ordine Indipendente degli Odd Fellows, e divenne la prima donna Nobile Grande di grado dell’ordine. Inoltre, si unì al Capitolo Adah dell’Ordine della Stella Orientale nel 1875, e divenne la Degna Matrona del Capitolo Adah. Taylor è stato anche eletto presidente del Club repubblicano di Lawrence. Lucy Taylor non ha mai dimenticato la causa del suffragio femminile e si è impegnata in sforzi di raccolta fondi per migliorare la sorte delle donne.

All’età di 77 anni, il 3 ottobre 1910, Lucy Taylor morì di emorragia cerebrale e fu sepolta nel cimitero di Oak Hill a Lawrence, Kansas. Al suo funerale, ex amici e pazienti hanno ricordato una donna nota per la sua generosità e gentilezza di spirito. Lucy Hobbs Taylor ha aperto una pista per la donna che entra nella professione dentistica. Come ha spiegato in una lettera a Matilda Joslyn Gage, ” Mi chiedi il motivo per entrare nella professione. Doveva essere indipendente.”Ha cercato una carriera che offrisse più sicurezza finanziaria e portata intellettuale rispetto a quelle occupazioni tradizionalmente riservate alle donne.

L’esempio di Lucy Taylor ha suscitato il sostegno di molti ambienti. Nel 1880, c’erano 61 dentisti femminili che praticavano negli Stati Uniti. Nel 1892 fu fondata la Woman’s Dental Association degli Stati Uniti. Nel 1896, il Dr. James Truman introdusse una risoluzione prima di una riunione dell’American Dental Association, che leggeva in parte:

In considerazione dei risultati positivi ottenuti nell’educazione delle donne come dentisti, raccomandiamo alle associazioni subordinate di ammettere a pieno titolo qualsiasi donna debitamente qualificata. … Che nelle consultazioni dovrebbero essere evitate le consid erazioni di sesso; la capacità e il carattere morale da soli sono lo standard di giudizio in tutti i casi.

L’ingresso di Lucy Taylor nella professione di odontoiatria ha coinciso con una crescente consapevolezza tra molti americani sull’importanza dell’igiene orale. La scienza stessa stava facendo rapidi progressi. Erano finiti i giorni in cui i dentisti itineranti usavano monete d’argento come otturazioni. Otturazioni oro sono stati sempre più utilizzati, come era guttaperca per i canali radicolari. La teoria della sterilizzazione stava guadagnando sempre più accettazione e l’ortodonzia si è evoluta nella sua forma moderna. Taylor ha riconosciuto la natura mutevole dell’ortodonzia e l’ha abbracciata. Ha scritto:

La realizzazione di denti falsi non è una semplice operazione meccanica…. Questo è lo studio di un artista; e un dentista, nella misura in cui gli è richiesto di imitare la natura, dovrebbe essere veramente un artista come se fosse uno scultore che intaglia la caratteristica in marmi.

Proprio come Elizabeth Blackwell nel campo della medicina, Lucy Taylor ha tenuto aperta la porta alle donne per entrare nel campo dell’odontoiatria. Fece domanda per l’ammissione all’Ohio College of Dental Surgery in tre diverse occasioni—nel 1859, 1861 e 1865, quando fu finalmente accettata. La sua battaglia per le pari opportunità è un esempio di testardaggine e coraggio. Per i suoi sforzi, Lucy Taylor emerse, non solo come pioniera nel suo campo, ma come un professionista sanitario altamente qualificato e coscienzioso.

fonti:

Uccello, Caroline. Donne intraprendenti. NY: W. W. Norton, 1976.

Golemba, Beverly E. Donne meno conosciute. Boulder, CO: Lynne Rienner, 1992.

Stanton, Elizabeth Cady, Susan B. Anthony, e Matilda Joslyn Gage, a cura di. Storia del suffragio femminile. Vol. III. NY: Arno, 1969.

Stern, Madeleine B. Noi le donne. NY: Schulte, 1963.

lettura consigliata:

Hugh A. Stewart, M. A. Per maggiori informazioni clicca qui